Autostima: la cura di sè


Oggi parlerò nuovamente di autostima. L’estate è ormai in pieno ritmo e soprattutto noi donne tendiamo a concentrarci maggiormenti suoi nostri difetti adesso che ci dobbiamo scoprire un po’. Cellulite, smagliature, difetti più o meno evidenti non fanno che attirare i nostri sguardi.

Così va a finire che ci deprimiamo e che le nostre giornate si caricano di negatività. Complice lo stress lavorativo e il caldo che ci fa dormire meno, arriviamo a sera piuttosto imbronciate e magari un po’ apatiche. Non che i maschietti siano esenti da paranoie, ma questo è un blog prettamente femminile no?

Pochi accorgimenti possono migliorare il nostro stato interno e la percezione che abbiamo di noi stesse.

Innanzittutto coccole a volontà: uno scrub è qualcosa che sicuramente rigenera le nostre cellule e prepara la pelle alla tintarella. Ma perchè non aggiungere un bel massaggio tonificante? E che ne dite di un trattamento rivitalizzante per i nostri capelli dalla parrucchiera? Mezz’ora tutta per noi a prenderci cura del nostro corpo arricchisce anche lo spirito.

Poi passiamo alla terapia urto per sentirci più belle: coraggio davanti allo specchio ad elencare i nostri pregi! Concentriamoci sulle parti di noi che diamo per scontate e che tendiamo a non vedere quando lo sguardo cade sui soliti difetti, e facciamo un bell’elenco!

Cerchiamo di concentrare la nostra attenzione sulle parti di noi che ci piacciono e valorizziamole. La cosa basilare è poi spostare l’attenzione non solo nostra ma anche altrui dai difetti ai pregi.

Se non abbiamo le gambe di Naomy Campbell concentriamoci sul decoltè. Via libera a magliette scollate e alle belle collane vistose che catturano lo sguardo. Se invece siamo un po’ carenti qui allora proviamo a valorizzare altre parti del nostro corpo scegliendo abiti che mettano in risalto le notre parti migliori. Anche per le più timide io direi di osare un po’.

Un bel rossetto può fare miracoli e non dimentichiamoci di puntare tutto sull’acconciatura, arricchendola magari con fermacapelli, cerchietti o quant’altro possa renderci più sofisticate e luminose. Anche un semplice pantalone e una t-shirt possono essere arricchiti con qualche accessorio particolare che non ci faccia apparire poco curate e anonime.

Approfittate dei saldi. Io ho trovato bellissimi accessori da Oltre. Bracciali, collane, foulard e cinture sfiziose per dare vita al tuo look.


In tutto questo non deve mancare una ricercata consapevolezza dei nostri pregi caratteriali. Coivolgere le persone dal punto di vista comunicativo è tutto. Cerchiamo allora di farci anche un bell’elenco delle nostre doti: dolcezza, spirito, simpatia,semplicità, ascolto, altruismo e chi più ne ha più ne metta.

Gli aspetti caratteriali positivi, le doti, si assopiscono se ci facciamo sopraffare dal pessimismo e va a finire che utilizziamo poco anche ciò che di noi potrebbe spiccare e interessare. Allora è necessario ricordare a noi stessi come siamo fatti e fortificare quei lati di noi che sappiamo essere gradevoli e coinvolgenti.

Insomma, come dire, puntiamo sulle risorse e non sulle mancanze! Non dimentichiamoci che è assolutamente più gradevole essere ricordati per la nostra capacità di stare in mezzo agli altri piuttosto che per un bel nasino alla francese.

Quindi cerchiamo di valorrizzare l’aspetto con accessori, colori e cura del corpo, ma facciamo anche un bel lavoro sulle altre qualità altrimenti di noi agli altri rimarrà ben poco!!!