Beneficienza…con VIVIENNE WESTWOOD


Ho letto un articolo veramente interessante, presentato all’interno del mensile di giugno Marie Claire con 8 pagine di carta riciclata e stampa a colori. Leggendo l’articolo pian piano scopro che mi sento amareggiata, poco coinvolta, a tratti anche presa in giro.

L’argomento è il coraggio delle donne della tribù Garo, in Bangladesh. Perché il coraggio? Perché nonostante le grandi imprese stiano distruggendo le loro abitazioni, per “affari” di ogni genere, queste donne rivendicano le loro terre. Allora, ecco la brillante idea di Vivienne Westwood: un abito in beneficenza. Un abito, va bé, giudicate voi.

Io ho deciso che non lo prendo, neanche per il semplice senso della beneficienza. Ma soprattutto mi sono sentita presa in giro quando ho letto il costo, 28 sterline, e quanto invece viene donato alle donne di questa tribù, 7 sterline. Ora, pensavo di aver capito male, che quelle 7 sterline fossero da aggiungere all’acquisto, invece sono andata sul sito ufficiale che si occupa della vendita, www.peopletreeco.uk

Leggo bene e con il traduttore di google, il dubbio viene cancellato: edition T-shirt dress is available for only £28 and £7 from each sale will be donated … così è scritto.. Quindi, l’abito/t-shirt non è proprio del mio genere, non lo metterei mai, ho pensato che la causa fosse buona… ma non ce la faccio.. Sono troppo severa?
Dopotutto questa stilista produce prodotti di alta qualità e di prezzi molto elevati…

Era proprio il massimo che si poteva fare per queste donne?