Castelli Valle D’Aosta: week end benessere


Benessere per me vuol dire evasione dalla routine, perciò ogni tanto sbircio su Groupon, Groupalia e simili per aggiudicarmi qualche vantaggiosa offerta che mi conceda di staccare la spina un paio di giorni.
Le giornate di questa primavera 2012 sono magnifiche, calde ma non troppo: perfette per visitare la nostra bella Italia.
Voglio consigliare alle mie lettrici una visita ai Castelli della Valle D’Aosta. In un paio di giorni potrete visitarne almeno 4. Devo dire che molti sono, al momento, chiusi per restauro, e questo, sotto un certo punto di vista, agevola la scelta! Quando si ha poco tempo per visitare un luogo io faccio fatica a scegliere. Perciò a me è apparso un lato positivo. tra l’altro mi permetterà di avere la scusa buona per tornare tra Piemonete e valle D’Aosta a proseguire la mia visita!

Ve ne consiglio alcuni dandovi spunti e link ai quale accedere per farvi una vostra idea:

Castello di Fènis

Il Castello di Fenis, esternamente il più bello. Me lo aspettavo su un’altura, come di solito si conviene per un castello, sorge invece in mezzo alla città di Fenis, tra le abitazioni odierne. E’ incantevole, contornato dalle piante fiorite, dai prati e dalle montagne all’orizzonte crea davvero un paesaggio suggestivo che alleggerisce l’anima solo ad osservarlo.
Il biglietto costa 5 euro, salvo sconti studenti o FAO, parte un gruppo ogni mezz’ora con la guida. Non serve prenotare. Si fa il biglietto direttamente in loco senza troppa attesa. Per le specifiche degli orari leggete qui.
Visitando questo Castello avrete uno sconto per entrare al Museo dell’Artigianato Valdostano a pochi metri, sempr Fenis. Lo consiglio. L’allestimento è suggestivo e interessante. Si entra liberamente senza guida e si è dotati di un book fotografico con didascalie per volesse approfondire.
Se volete arrivare preparati alla visita al castello di Fenis curiosate la sua storia nei link seguenti:

Castello Di Fenis Storia
Castello Di Fenis Storia del castello medievale


 

Castello di Issogne

Navigando per siti, avrei scartato la visita al Castello di Issogne, per fortuna, invece, un’amica me lo ha consigliato!
Esternamente è il meno caratteristico forse, ma il suo interno vale la pena di essere visto, soprattutto perchè contiene gli arredi, alcuni dell’epoca, altri riprodotti, creano la sensazione vivida del tempo. Interessanti gli affreschi. Molto suggestivo anche il cortile, che in molti siti dedcati ai castelli della Valle D’Aosta non è raffigurato.

Il biglietto costa 3 euro. La visita guidata dura sempre mezz’ora e anche qui non si fa la prenotazione. Specifiche orari.
per la storia del castello andate a questi link:

Castello di Issogne: storia
Castello di Issogne: storia e descrizione interni

 

Castello di Verrés

Il Castello di Verres è più propriamente militare, sorge infatti su un’altura, raggiungibile attraverso una mulattiera. Non spaventatevi, è praticabilissima e la fatica dura solo 10 minuti!
Caratteristico l’esterno, quasi completamente ristrutturato l’interno. Alcune sale sono adibite a feste, soprattutto durante il carnevale, molto sentito nella regione e alla vicina Ivrea. Il biglietto costa 3 euro e come per Il Castello di Fenis e Issogne la visita è guidata ogni mezz’ora, senza prenotazione.
A porposito di Ivrea: fate un salto al lago Sirio, magari all’ora del tramonto, è incantevole! Guardatevi qualche immagine.

Castello di Verres: la storia
Castello di Verres Storia e immagini

 

 

Castello di Sarroid de la Tour

Il castello di Sarriod de la Tour lo trovate nel comune di Saint-Pierre, dove in realtà sarebbe da visitare l’omonimo castello, uno dei più belli, che al momento è però in restauro. Sarriod de la Tour è di dimensioni più ridotte rispetto agli altri visitati, mancano gli arredi, ma la visita è stata comunque gradita. Il biglietto costa 3 euro e valgono le regole dei precedenti tre. Specifiche orari.

Castello di Sarroid de la Tour: la storia
Castello di Sarroid de la Tour: Storia e dintorni

 

 

Altri Casteli della Valle D’Aosta:

Naturalmente per gli appassionati di fotografia c’è molto da lavorare! Ci sono scorci mozzafiato!
Sta a voi decidere da quale cominciare
, l’importante è immergersi nella storia, sentirsi bene, conoscere con curiosità nuove cose, concedersi qualche cena fuori e un sano distacco dalla routine per riprendere contatto con la parte più leggera e frizzante di noi stessi, senza dimenticarci di riportare con noi a casa quel relax conquistato senza disperdere le energie benefiche vissute!

6 pensieri su “Castelli Valle D’Aosta: week end benessere

  1. ciao…io ci sono stata in valle d’aosta, abbiamo visitato tutti i castelli e sono stati giorni davvero bellissimi!!!da FARE!!!!!!
    🙂

  2. Mi fa piacere che anche tu sia stata bene in questi bei posti!!!
    Hai visto anche St. Pierre quindi. Non era in restauro?

I commenti sono chiusi.