Parola d’ordine: RISPETTARE LA NATURA


E’ ormai un leitmotiv… ma non per questo, come in un brano musicale, viene rispettato!

Agire secondo una qualità della vita migliore, implica necessariamente l’attenzione e lo sguardo attento verso la natura, dovrebbe essere nel nostro Dna!!! Abbiamo fatto scoperte, grazie all’osservazione del mondo animale e vegetale! Potremmo fare così tanto, con così poco sforzo, tutti i giorni! Programmi alla tv, siti o blog, ci danno indicazioni minimal di un uso domestico corretto ed ecologico.

Mi sorge spontanea una domanda: Cosa ci costa rispettarci?

Prima regola veloce e senza fatica: Spegnere la notte le lucine di tv, radio, macchinette del caffé,  aprire il frigorifero o il  congelatore, lo stretto necessario per l’utilizzo, per estarvi o riporvi alimenti, cercando di chiuderlo velocemente!

Seconda regola facile, facile, è quella di utilizzare mezzi di trasporto pubblici, armandosi di pazienza e tabella oraria, risparmiando sulla benzina ma emettendo, soprattutto nei periodi estivi, meno gas inquinanti.

 

E l’ultima, proprio l’ultima che vi consiglio, è di utilizzare bottiglie di vetro da ricare con acqua dei distributori o dei rubinetti (l’acqua qui è controllata più di quella imbottigliata sul mercato e meno vecchia!) , le bottiglie di plastica inquinano per due ragioni. I camion per il trasporto, solitamente l’acqua che troviamo nei nostri esercizi commerciali non viene imbottigliata vicino al luogo dove abitiamo e giunge da noi da chissà quale regione e per chissà quale interesse… In secondo luogo il recupero, il riciclo della plastica è ormai di proporzioni mastodontiche, guardate che non è gratis!!! Inoltre leggete le importanti novità in vigore dal primo maggio, proprio sulla raccolta differenziata!

 

Bene, vi lascio con pochi compiti a casa per le vacanze!

Buona giornata!! p.s. voi come aiutate l’ambiente… scrivetemi!